TIROCINIO

Il tirocinio è un periodo di formazione realizzato presso un’azienda, un Ente Pubblico o uno studio professionale, che ha lo scopo di agevolare e ampliare le scelte professionali di soggetti, attraverso il diretto coinvolgimento nel mondo del lavoro.

Esso non costituisce un vero e proprio rapporto di lavoro, bensì viene definito, una misura formativa di politica attiva del lavoro.

Ciò nonostante consente al tirocinante di acquisire competenze professionali e arricchire il proprio curriculum vitae favorendo l’inserimento o il reinserimento nel mercato del lavoro.

Qual è il vantaggio le aziende?

Le Aziende che attivano un tirocinio formativo hanno un duplice vantaggio: da un lato possono usufruire di incentivi e sgravi fiscali, dall’altro hanno il vantaggio di inserire nel proprio organico, personale già formato per esigenze specifiche di cui si necessita.

La durata massima dei singoli tirocini è differente in base alla condizione formativa e occupazionale del tirocinante, il quale ha la possibilità di svolgerlo anche in modalità part-time.
I tirocini formativi sono attivati in base ad un’apposita Convenzione stipulata tra l’Ente promotore e l’Azienda ospitante, alla quale deve essere allegato uno specifico Progetto formativo e di orientamento redatto dal tutor didattico e dal tutor aziendale.
Il numero di soggetti che l’azienda può ospitare varia a seconda delle dimensioni aziendali:

  • Nelle unità operative con dipendenti da 0 a 5, un tirocinante;
  • Nelle unità operative con dipendenti da 6 a 10, due tirocinanti;
  • Nelle unità operative con dipendenti da 11 a 15, tre tirocinanti;
  • Nelle unità operative con dipendenti da 16 a 20, quattro tirocinanti;
  • Nelle unità operative con più di 20 dipendenti, un numero di tirocinanti attivi contemporaneamente in misura non superiore al 20 per cento del numero complessivo di dipendenti a tempo indeterminato e a tempo determinato anche in somministrazione presenti nella specifica unità operativa. Il calcolo è però effettuato applicando l’arrotondamento all’unità superiore (in caso di 21 dipendenti, il 20% è 4,2 quindi il limite di tirocini è pari a 5).
L’ente promotore rilascia un attestato che certifica le competenze acquisite.
Assistiamo le aziende in base alle esigenze e alle diverse tipologie di tirocinio da attivare, che comprendono sempre: L’attivazione e la gestione del tirocinio formativo Certificazione delle competenze oggetto del tirocinio